L’esperienza di Enologica 2018 con l’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna

Nove cooking show abbinati ad altrettanti seminari per la valorizzazione dei vini emiliano romagnoli

Ti ritrovi sempre addosso una certa dose di ansia, sia pur positiva, prima di un evento wine and food nel quale sei chiamato sia a condurre sia a selezionare i cuochi che dovranno interpretare un tema legato alla manifestazione. Tanto quanto ti capita di essere stanco da buttar via (ma in genere molto soddisfatto) a sipario calato, quando tutto è finito. Così è capitato a Enologica 2018 a Palazzo Re Enzo a Bologna, dove dal 6 all’8 di ottobre, l’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna ha presentato il meglio dei vini della regione oltre a qualche interessante prodotto gastronomico.

A me il compito di reclutare e poi presentare gli chef che hanno accompagnato con i loro live cooking: nove masterclass dedicate ciascuna a un tema legato alla specificità dei vini emiliano romagnoli. Compito non semplicissimo, sia per la logistica complessa che implica un palazzo storico in zona pedonale al centro di una grande città, sia coordinare la mia attività di conduttore con quella dei singoli relatori, sia ancora più banalmente per accordare orari e impegni dei cuochi in giornate di grande affluenza per il ristorante come sabato e domenica.

Sui profili ufficiali Enoteca Regionale Emilia Romagna trovate nel dettaglio chi c’era e vi assicuro che il risultato è stato brillante, soprattutto per l’interessantissimo confronto che è nato tra vini raccontati e abbinamenti gastronomici proposti. Perciò, magari, ci vedremo anche quest’anno!

 

Comments are closed.